L’hacker di DForce restituisce $ 25 milioni in criptovalute “rubate”

Dforce 1

Un hacker ruba 25 milioni in criptovalute

I registri mostrano che i fondi in una varietà di criptovalute sono stati prelevati dalla piattaforma DForce con sede in Cina. DForce è un servizio online che consente agli utenti di effettuare transazioni in criptovaluta tra loro. All’incirca lo stesso importo è stato ora restituito, sebbene in un diverso mix di diverso. “Gli hacker hanno tentato di contattarci e intendiamo avviare discussioni con loro”, ha scritto il fondatore di DForce Mindao Yang in un blog poco dopo l’attacco , domenica.

Dforce 2

Cosa ha fatto l’hacker

Infine, ha utilizzato il saldo falso come garanzia per prendere in prestito quasi ogni singolo token disponibile sulla piattaforma Lendf.me, portando via circa $ 25 milioni in varie criptovalute e stablecoin. Poco dopo l’attacco, si è verificato un interessante scambio di messaggi sulla catena. L’hacker DForce ha inviato tre transazioni  di token PAX che sommano fino a $ 250.000 a 1inch.exchange, ParaSwap e un account identificato come “Lendf.me admin”. Questo è molto probabilmente un gesto simbolico, poiché pax significa “pace” in latino. Lendf.me ha risposto con un indirizzo e-mail per contattare e poi ha  segnalato  che aveva risposto alla richiesta dell’hacker. Successivamente restituì le attività emesse  da Huobi a Lendf.me, per un valore di circa $ 2,6 milioni.

Dforce 3

L’hacker è anche noto per aver utilizzato un Mac, rivelando la risoluzione del suo schermo e il linguaggio di sistema, che era impostato su “en-us”. Vale la pena notare che questi dati sono banali da offuscare, ma l’elevata quantità di dettagli non comuni in questi metadati ha suggerito di 1 pollice che era semplicemente una svista. Ha concluso l’esperto di Dforce che:

“Sembra essere un buon programmatore, ma un hacker inesperto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by NerdsInsides - Copyright ©2000 - 2021, NerdInside.it
Traduzione italiana : www.nerdinsides.it e www.translate.google.it